Post più popolari

sabato 16 maggio 2015

I cinque migliori servizi online gratuiti per tenere sempre aggiornato e utilizzare al meglio la tua Agenda

I cinque migliori servizi online gratuiti per tenere sempre aggiornato e utilizzare al meglio la tua Agenda

Dopo l8/1/2014 alcuni di voi potrebbero essere rimasti delusi dalla chiusura del servizio di Google Calendar Sync per Outlook, ma non è la fine del mondo. Ci sono numerose alternative tra cui scegliere, e questi servizi che vi elencherò sono per la maggior parte gratuiti. Se vuoi condividere i tuoi appuntamenti o eventi con qualcun altro prova uno dei seguenti software.


1. Yahoo!
Questo servizio di calendar sharing tutto a stelle e strisce è sempre presente nellinterfaccia di base di internet, OS X, iOS APP e Android. Per utilizzarlo con Outlook hai tuttavia bisogno di un add-in come EVO Collaborator for Outlook che collega il tuo calendario online con Outlook.

2. iCloud
Questo servizio è ottimo con un dispositivo Apple. Tuttavia esso presenta alcuni problemi, per esempio puoi sincronizzarlo solo con un account iCloud e non è possibile sincronizzarlo con il calendrario di default Outlook del vostro computer. Daltro canto, se utilizzi un iPhone questo problema non si presenterà, e il tuo reminder funzionerà alla perfezione. 

3. fruux
Questo software presenta un ottimo web based GUI e tutorial su come configurare il calendario e I contatti. Tuttavia, esso non ha un suo add-in per permetterlo di lavorare anche su Outlook. Potreste utilizzare anche in questo caso ECO per accedere alle agende e ai contatti di Outlook- E gratuito per utenti da tutto il mondo benché sia un service provider basato in Germania.

4. QQ and 163
Se sei da qualche parte in Cina, questi sono gli agenda cloud service providers sui quali puoi fare affidamento, sono inoltre molto veloci.

5. Google
Perché Google è ancora nella lista? Il motivo è il seguente: in Apple e Android funziona ottimamente per mobilità e collaborazione. Se sei un utente di Outlook tuttavia avrai bisogno di un add-in per sincronizzare la tua agenda e i tuoi contatti, ad esempio EVO Collaborator for Outlook

Se vuoi utilizzare piu di uno dei servizi sopra citati in Outlook, allora dovresti provare EVOCollaborator for Outlook. E compatibile con tutti i software menzionati e funziona inoltre con piattaforme che lavorano su CardDAV/CalDAV piattaforme come EVO Mail Server, OwnCloud, Zimbra, SabreDAV ecc

Come sincronizzare iCloud con Outlook utilizzando una doppia verifica e app-password

Come sincronizzare iCloud con Outlook utilizzando una doppia verifica e app-password

Avrete probabilmente sentito dell’incidente Snowden e delle foto personali di alcune celebrità di Hollywood. In particolare queste ultime sono ultimamente fioccate dal cielo a causa di hackers che sono entrati nei loro account iCloud.

Questa è una nota da Apple:
"Se usate iCloud con una terza app (come Microsoft Outlook, Moziella Thunderbird or BusyCal) potete generare specifiche password che vi assicureranno maggiore sicurezza, anche nel caso in cui l’app che state utilizzando non supporta la doppia verifica. Usare un app specifica per le password inoltre assicura che la tua ID password non sia conservata da qualcunque terza app tu stia usando. A partire dal primo ottobre del 2014, specifiche app-password saranno richieste per entrare in iCloud da qualsiasi terza app."
Prima dell’annuncio di Apple, la doppia verifica e le app-password erano già state sviluppate da Google e Yahoo!. Questi meccanismi di sicurezza sembrano essere sempre piu’ popolari. La doppia verifica invia al cellulare per mezzo di un messaggio un codice di conferma. Dopo aver inserito il codice nella pagina di verifica Apple, le nostre identità saranno autenticate. Ora possiamo creare app-passoword e usarle per accedere ai dati di iCloud all’interno di un’applicazione terza.

Per ottenere maggiore informazioni sulla doppia verifica e sulla app-password, sei pregato di controllare le istruzioni in Apple’sFAQ about two-step-verification for Apple ID. Ricorderei, inoltre, che è necessario abilitare la doppia verifica prima di poter ottenere un app-passowrd.

Outlook è una delle piu’ diffuse “third party” applicazioni che necessitano app-password per accedere in Gmail, Yahoo! e iCloud. Gli utenti di Outlook possono inserire le app-password per recuperare email attraverso IMAP o POP incorporate in Outlook. Per quanto riguarda CardDAV e CalDAV, queste possono utilizzare le stesse app-password degli add-in di Outlook, come EVO Collaborator for Outlook, per recuperare i loro Contatti, Agende e Impegni.

Nonostante tutto, se hai il serio bisogno di mantenere fuori eventuali hacker e NSA intrusioni , i server CardDAV/ CalDAV potrebbe essere quello di cui hai veramente bisogno. EVO Mail Server è una delle opzioni che vi permette di integrare tutte le email, contatti, calendari e impegni in un unico pacchetto. Scarica EVO dal suo sito ufficiale e provalo.




venerdì 15 maggio 2015

Synology come sincronizza l’agenda e i contatti di Outlook?

Synology come sincronizza l’agenda e i contatti di Outlook?


Recentemente sempre piu’ amici mi chiedono se sia possibile o meno sincronizzare il server di Synology DSM e il supporto CalDAV con Outlook. Sembra che questo tipo di pacchetto NAS sia in qualche modo popolare in compagnia medio-piccole dove non vi siano impiegati IT fissi. Perché? Beh, perché probabilmente il servizio Google Calendar Sync è stato interrotto e questi utenti si sono trovati costretti a trovare una soluzione alternativa. Ho presentato la questione ad un mio amico sviluppatore che lavora per EVO perché il loro EVO Collaborator for Outlook sincronizza Outlook con vari dispositivi e piattaforme. Dopo alcuni test, ha pensato bene di sincronizzarlo. Questo è ciò che posso condividere con voi nel caso in cui abbiate voglia di provarlo anche voi.

Prima di iniziare sarebbe bene tenere a mente alcuni step:

  1. Per le istruzioni su come impostare webday vi invito a leggere il seguente link:

    https://www.synology.com/en-global/knowledgebase/tutorials/463
  2. Per CardDav, non è disponibile per default nell’attuale versione di Synology DSM.
  3. Per installare e configurare una terza soluzione CardDAV per Synology DSM, far riferimento al seguente link:

    http://sourceforge.net/projects/baikalforsynology/

I passi per accedere al server di default Synology DSM con Outlook:


  1. Configura correttamente il server Synology DSM secondo le istruzioni mostrate precedentemente.
  2. Scarica EVO Collaborator for Outlook da EVO’s Official Site e install ail software.

  3. Apri Microsoft Outlook accedi a Configura Profilo(i) in alto a sinistra in Outlook.

  4. Scegli un profilo vacante iniziando da Profilo 14 – non configurato.

  1. In alto a destra lascia Hostname (CardDAV/CalDAV) or webcal:// URL vuoto.
  2. Riempi la casella URL Agenda.
  3. Compila Indirizzo e-mail o Username e Password.
  4. Clicca su Prova e Applica in basso.
  5. Esci da Configura Profilo(i) e sincronizza, la sincronizzazione sarà completata in brevissimo tempo.

Come trasferire contatti da iPhone a Android?

Come trasferire contatti, calendar e impegni da iPhone a cellular Android?

Con il fiorire dell’industria degli smatphone, può spesso capitare che una persona abbia piu’ di uno smartphone, spesso cambiando modelli. Come trasferire ogni volta i proprio dati personali con comodità e in poco tempo?

Prima spesso gli utenti si affidavano ad alcuni software, oggi ci affidiamo tutti a servizi cloud come ad esempio iCloud e Google.

Tuttavia, probabilmente vi sarà venuto il mal di testa a causa di tutti i dati da trasferire, soprattutto quando si tratta di farlo tra dispositivi di piattaforme diverse, da iPhone ad Android o viceversa. Da un punto di vista piu’ tecnico, questa migrazione di dati coinvolge l’utilizzo di due differenti servizi cloud piuttosto che un semplice trasferimento diretto tra i due smartphone.

Se sei un utente Outlook puoi utilizzare in tutta comodità EVO Collaborator for Outlook. Con questo add-in di Outlook, puoi utilizzare le sue funzioni di trasferimento cloud-to-cloud mantenendo comunque una copia dei tuoi dati nel tuo host personale.

Come fare? (La seguente è una dimostrazione di transferimento file da iCloud a GmailThe)

  1. Esci da Outlook
  2. Scarica e istalla EVO Collaborator for Outlook e avvialo come amministratore
  3. Avvia Outlook.
  4. Vai a Configura profilo(i), e clicca su entrambi i profili iCloud e Gmail sulla sinistra.

  5. Inserisci username e password per terminare l’autenticazione. Prova, Applica ed Esci.
  6. Sul tab di Evo, clicca su Esplora server di tua scelta tra contatti, agenda & impegni


  7. Seleziona Profilo 2 sulla sinistra e la Colonna di mezzo mostrerà tutti gli oggetti contenuti nel tuo iCloud.

  8. Nella colonna di mezzo precedente seleziona gli oggetti desiderati con hot-key di of Ctrl + A per selezionarli tutti o Ctrl + mouse click per selezionarli manualmente.
  9. Clicca su C2C Cloud to Cloud Copy per iniziare il processo di duplicazione.


Tre importanti piattaforme di smartphone sul mercato sono Android della Google, iOS della Apple, OS10 della Blackberry. OS10 e iOS sono fatti appositamente per i loro dispositivi mentre Android copra un raggio piu’ ampio di marche come Sony, HTC, Samsung, Google, LG e molti altri. Con le varie funzioni di EVO Collaborator for Outlook, gli utenti avranno la possibilità di sincronizzare e di trasferire dati tra i diversi dispositivi e cloud.


Recensione di cinque servizi online di Address Book

Recensione di cinque servizi online di Address Book

Alcuni di voi ricorderanno l’incidente di Edward Snowden di qualche tempo fa, vero? Questo mi ricorda come alcune problemi possano affiorare quando si condividono delle informazioni confidenziali in cloud dell’azienda come Gmail o iCloud. Forse dovremmo riflettere maggiormente su dove mettere le nostre preziose informazioni. Qui seguono alcuni suggerimenti.

  1. Yahoo!
    Questo è sempre nell’interfaccia di base del web in OS X, OS e Android.
    Per usarlo con Windows Outlook è necessario un add-In come Evo Collaborator for Outlook.
  2. iCloud
    Questo servizio di address book è ottimo con dispositive Apple.
    Tuttavia può presentare alcuni problem, ad esempio per utilizzare il birthday reminders è indispensabile avere un iPhone.
  3. fruux (Germania) –
    Questo servizio ha un buon web based GUI e inoltre fornisce tutorial su come installarlo in diverse piattaforme.
  4. QQ e 163 (Cina) –
    Se sei da qualche parte in Cina, puoi contare su questi due server providers.
  5. Google
    Perché Google è ancora nella lista? Il motivo è che esso funziona ancora bene con dispositivi Apple e Android. Se utilizzi Outlook, può esserti di grande aiuto e comodità sincronizzare I vari dati con un software, un particolare un add-in come EVO Collaborator for Outlook.
Se dovessi utilizzare Outlook in ulteriori cosi, oltre che in quello appena detto sopra, potrebbe esserti utile sapere che EVOCollaborator for Outlook è compatibile con tutte le piattaforme sopra citate oltre a piattaforme che lavorano su CardDAV/CalDAV come EVO Mail Server, OwnCloud, Zimbra, SabreDAV ecc.






Suggerendo alcune alternative per Linux e Windows

Suggerendo alcune alternative per Linux e Windows

Quando alcuni clienti mi parlano di email o messaging solution per un qualsiasi business, in genere loro fanno riferimento a Microsoft Exchange Server. Tuttavia, non tutte le aziende possono permettersi queste soluzioni non troppo economiche.

Ci sono alternative a Exchange Server ( o a Gmail). Quella che segue è una lista di decenti mail server che potreste considerare:


  1. EVOMail Server
    Questa è una buona scelta considerando il suo costo dal punto di vista di un TCO. Esso utilizza IMAP, CardDAV e CalDAV piuttosto che Exchange Address List e ActiveSync. L’integrazio con Outlook è inoltre possibile con la piattaforma EVO. Un servizio illimitato per un illimitato numero di utenti per 285 USD all’anno. Disponibile per Windows.
  2. Kerio
    Un buon collaboration server con servizi web che si occupano quasi tutto ciò di cui tu possa aver bisogno. Un servizio limitato a 50 utenti al prezzo di 1680 USD all’anno. Disponibile per Windows, OS X e Linux.
  3. Axigen
    Un solido collaboration server, competitivo come Kerio, facile da utilizzare. Un servizio destinato ad un massimo di 50 utenti per 550 USD all’anno. Disponibile per Windows e Linux.
  4. MailEnable
    Questo soluzione ha un migliore TCO considerando prezzo e licenza. Disponibile per un numero illimitato di utenti per 349 USD all’anno. Disponibile per Windows.
  5. MDaemon
    Un collaboration server con Exchange ActiveSync che può essere espanso fino a 2500 utenti. Limitato a 50 utenti per un prezzo di 760 USD all’anno. Disponibile per Windows.
  6. Zimbra
    Un Linux-based collaboration server utile nel caso in cui non abbia bisogno di utilizzare un server Windows. Limitato a 50 utenti per un prezzo di 1673 USD l’anno. Disponibile per Linux.

Tre alternative di Exchange Calendar che girano su SabreDAV

Tre alternative di Exchange Calendar che girano su SabreDAV

Quando la tua azienda è a corto di soldi e non può permettersi un Exchange Server, ci sono soluzioni piu’ economiche per host le tue email. Tuttavia, non sono molte le soluzioni gratuite o economiche.

Alcune di queste sono supportate su SabreDav, puoi provare a darci un’occhiata.


  1. Kolab – 
    Un Unix-like groupware che offre servizi di mail, contatti e agende. E’ gratuito e ha un suo forum di supporto. Se utilizzi Unix-like è vivamente consigliato.
  2. ownCloud – 
    Una piattaforma che funziona come server di contatti, agende, impegni e webdav. Ha anche una licenza gratuita basata su AGPLv3. Molte persone lo utilizzano a casa o a lavoro. E’ una buona scelta se hai una soluzione email preferita.
  3. Baikal – 
    Un server molto leggere CardDAV/CalDAV che va su Apache2 in PHP. Come OwnCloud, è gratuito ed vale la pena di essere testato se vuoi avere una soluzione per le email.
Per quanto riguarda i client software? C’è un’ampia varietà lì fuori. Essi richiedono però un processo piuttosto lungo per essere configurati. Un client software chiamato EVO Collaborator for Outlook è compatibile con molti servizi di contatti/agende/impegni come iCloud, Gmail, Yahoo! e fruux. Ma anche alcuni di quelli precedentemente citati sono supportati (OwnCloud e Baikal), così come altri: Zimbra, EVO Mail Server, Mac OS X Server e molti altri.


10 motivi per i quali le email vengono respinte

10 motivi per i quali le email vengono respinte

Se sei il MIS di un’azienda, di cosa ti occupi principalmente durante il giorno? Probabilmente spiegare agli utenti I motivi per cui non riescono a inviare email, giusto? Gli errori dei messaggi in Outlook sembrano grammaticalmente semplici, ma perché è difficile venir fuori con domande solide?  

E’ comprensibile che i nostri colleghi non capiscano neanche dopo aver osservato un messaggio di errore per oltre 10 minuti perché non è il loro forte. La parte peggiore è quando loro escono pazzi e si rifiutano di ascoltarti.

Per tua informazione, ho elencato 10 comuni messaggi di errore e le loro cause, in modo che tu abbia così una copia da dare a loro:

1. Recipient’s mailbox is over its quota - 

Quando questo capita non puoi farci nulla a riguardo.
Error message:
EX. 1 - 452 Message for **** would exceed mailbox quota
EX. 2 - 450 **** : out of quota

2. Recipient’s mailbox does not exist -

Generalmente questo errore è commesso da chi ha spedito l’email e genralmente non lo ammetterà.
Error message:
EX. 1 - 451 Requested mail action not taken: mailbox unavailable

3. Email message size is over recipient’s incoming mail size limit -

Il mittente ha allegato uno o piu’ file troppo pesanti e la mail server del destinatario lo rifiuta.
Error message:
EX. 1 - 421 The Size of the Message Exceeds the Recipient's Size LimitsFor Incoming Emails
EX. 2- 450 5.2.3 Msg Size Greater Than Allowed By Remote Host

4. Recipient’s mail server has a graylisting policy against incoming mails - 

Le email non saranno inviate in real-time fino ad un secondo tentative. Colpa della mail server del destinatario.
EX. 1 - 451 4.7.1 Temporarily rejected. Try again later.
EX. 2 - 451 Resources temporarily unavailable. Please try again later.
EX. 3 - 450 4.7.1 **** : Recipient address rejected: Policy Rejection-Please try later.
EX. 4 - 450 4.7.1 **** : Recipient address rejected: Try again, see ****
EX. 5 - 451 DT:SPM ****, ****, please try again
EX. 6 - 421 ****, SMTP service not ready

5. Your mail server has been sending out too many spam mails -

E’un po’imbarazzante dire la verità a riguardo ma la tua mail server invia troppe email considerate come spam e la mail server del destinatario rifiuta per un periodo limitato le tue email.
EX. 1 - 421 4.7.0 [GL01] Message from (*.*.*.*) temporarily deferred
EX. 2 - 452 Too many recipients received this hour
EX. 3 - 421 #4.4.5 Too many connections to this host.
EX. 4 - 550 5.7.1 Our System Has Detected an Unusual Rate of UnsolicitedMail 
Originating From Your Ip Address. To Protect Our Users From Spam, MailSent From Your Ip Address Has Been Blocked. Please Visit Http://www.google.com/mail/help/bulk_mail.htmlTo Review Our Bulk Email Senders Guidelines

6. Your mail server’s PTR (reverse IP resolution) cannot be resolved by recipient’s mail server -

Tecnicamente questo è un problema DNS che capita comunemente in IDC o istituti educative quando il tuo IP non risponde all’hostname del tuo mail server. In ogni caso, la maggior parte degli ISP fornisce una soluzione al problema. Sii sicuro di averne uno.
EX. 1 - 421 Refused. You have no reverse DNS entry.

7. Sender from your end typed recipient’s email address wrong -

Dai! Consider ache spesso gli utenti sbagliano le password del proprio indirizzo email. Informali di prestare attenzione.
EX. 1 - 451 Domain of Sender Address Does Not Resolve

8. Physical storage dedicated for incoming mails on recipient’s mail server is full -

Apparentemente non vi è alcun errore. Suggerisci agli utenti di informare i destinatari attraverso chiamate telefoniche, messaggi di testo o social network.  
EX. 1 - 452 Requested Action Not Taken: Insufficient System Storage
EX. 2 - 431 The Recipient's Mail Server Is Experiencing a Disk FullCondition

9. Recipient’s mail server put your mail server on their black list and refuse for no reason

Questa situazione è spesso causata dal IP della tua mail server, l’opposta risoluzione dell’IP della tua mail server, la mail server del tuo destinatario la rifiuta senza alcun motivo.
EX. 1 - 552 Sorry, We Don't Allow Mail From Your Host
EX. 2 - 554 Your Ip (*.*.*.*) Is Dynamic Ip Address, Use Your Isp SmtpServer Instead

10. Recipient’s mail server has detected unacceptable content within mails from the sender from your end

Alcune mail server dei destinatari semplicemente rifiutano email contenenti file di certi formati, come .EXE o .ZIP.

EX. 1 - 554 5.7.1 The File Xxx Has Been Blocked. File QuarantinedAs:b100493a.xxx


Trasferire contatti da Android a iCloud / Trasferire agenda da Android a iCloud / Trasferire contatti tra iPhone e Android

Trasferire contatti da Android a iCloud
Trasferire agenda da Android a iCloud 
Trasferire contatti tra iPhone e Android

È arrivato il momento di condividere un po’ di conoscenza IT con voi, cari lettori.
Un amico mi ha chiesto “Posso trasferire i miei contatti da Android a iCloud?” Certamente.

Ho fatto alcune ricerche e sono arrivato a queste conclusioni:

Contatti: entrate in iCloud e salvate ogni contatto in format .vcf, entra in Gmail e importa questi file dentro il dispositivo Android.

Agenda: ci sono differenti modi per eseguirlo. Una è simile alla soluzione suggerita per i contatti. E’ necessario utilizzare un account intermediario, come ad esempio da iCloud ad Android o da iCloud a iCAL, solo successivamente anche da Android o iCAL verso altre destinazioni.  

Gli utenti piu’ esperti sapranno come questo sia un dispendio di tempo. Non sarebbe meglio avere un mezzo per trasferire direttamente file da iCloud a Gmail?

Diamo un’occhiata a EVO Collaborator for Outlook. Questo plug-in di Outlook abilita i contatti e le agende di Outlook a divenire un “ponte” tra I diversi servizi cloud. Attraverso questo ponte, la sincronizzazione immediata diventa possibile.

Cosa sono CardDAV e CalDAV?

CardDAV e CalDAV sono protocolli standard API dal RFC IETF per contatti e agende. Google li utilizza per controllare e gestire i contatti e le agende.

Come duplicare velocemente conttati e agende cloud-to-cloud?

  1. Scarica ECO dal sito ufficiale di EVO
  2. Download URL  (Quando lo installi, entra come amministratore)
  3. Imposta l’account Gmail del tuo dispositivo Android all’interno la configurazione del profile (o profile) in ECO.

    a. Vai a ‘Configurazione profilo(i)’ sotto il pannello EVO




    b. A causa di OAuth, spunterà un piccolo browser per entrare in Gmail. Una volta autenticato chiudi la finestra.


    c. Una volta completato il passaggio,iI contatti di Gmail e il calendario saranno sincronizzati bidirezionalmente. I dati dai dispotivi mobili Android saranno altresì sincronizzati.
  4. Creare il profilo iCloud

    a. Ripetere l’account e aggiungerlo come in Gmail

    b. Non ci sarà alcuna finestra OAuth che spunterà fuori.

    c. Una volta completato, il contatti iCloud e l’agenda saranno sincronizzati in modo bidirezionale. I dati del tuo iPhone saranno anche sincornizzati.
  5. Sincronizza contatti tra iCloud e Android

    a. Clicca su ‘Apri server’ sotto ‘azioni CardDAV per i contatti’ sul pannello ECO


    b. Clicca su ‘Profilo2’ nella sezione ‘Profili’.

    c. A questo punto, ‘nome completo’ nel mezzo mosterà tutti I contatti sotto questo account iCloud.

    d. Tieni premuto ‘Ctrl’ e clicca il tasto sinistro del mouse per selezionare piu’ contatti.

    e. Vai sotto il tab ‘Dettagli’ e clicca ‘C2C Cloud to Cloud Copy’


    f. Nel box che apparirà clicca su Profilo6 per continuare il processo di duplicazione.


    g. Una volta completato, un messaggio apparirà informandomi sul successo o meno del processo.
  6. Per quanto riguarda l’agenda, il processo è simile al passo (4). La differenza è nel cliccare ‘Apri server’ sotto ‘azioni CalDAV per le agende’ nel passo (a). Sotto il nome completo, l’agenda e gli impegni saranno mostrati e potranno essere selezionati singolarmente o in gruppo. In ogni caso, Gmail non offre alcun servizio concernente gli impegni.
Tutti i tutorial sopra mostrano anche come sincronizzare dati tra differenti servizi cloud che supportano CardDAV e CalDAV, come Zimbra. Inoltre, un’altra soluzione piu’ semplice è quella che prevede l’utilizzo di EVO Mail Server. Esso dispone di entrambi CardDAV e CalDAV di suo per migliori prestazioni. Fai un tentativo: EVO Mail Server Official Site


domenica 3 maggio 2015

Come condividere l’agenda in Outlook senza Microsoft Exchange e WebDAV

Come condividere l’agenda in Outlook senza Microsoft Exchange e WebDAV
Come condividere l’agenda in Outlook senza Exchange?

Senza Microsoft Exchange Server, come condividere un agenda Outlook tra I tuoi multipli contatti Outlook o con altri utenti? Questa è una domanda semplice. Se vai nel sito di Microsoft ti diranno che puoi condividere la tua agenda attraverso email o un scambio del server dell’account. Tutti sappiamo che non è questo ciò che vogliamo.

Questo è un modo semplice per farlo:

  1. Innanzitutto devi farti un online calendar account, come Gmail, iCloud o fruux.



  2. Scarica il programma EVO Collaborator for Outlook (un add-in di dalla EVO software production), dal sito ufficiale di EVO. E’ la bacchetta magica che renderà tutto possibile.
  3. Installa ECO in posti dove avrà luogo la sincornizzazione.

    a. Esempi possono essere Office PC / Home PC / Road Laptop

    b. 
    Installa ECO nel tuo computer al lavoro. In Configura profilo(i), seleziona profilo Gmail sul lato sinistro. Inserisci il tuo account Gmail sulla destra. Clicca PROVA per completare il processo OAuth. Una volta uscito da Configura profilo(i), la sincronizzazione inizierà automaticamente.

  4. D’ora in poi quando accendi ogni tuo computer e apri Outlook, Eco inizierà la sincronizzazione e aggiornerà la tua agenda automaticamente.